the-voice-of-italy

Dopo i buoni ascolti della prima puntata, giovedì scorso è andata in onda la seconda puntata di The Voice of Italy. Piero Pelù ha nella sua squadra già 5 cantanti, Raffaella Carrà e Noemi 4, mentre Riccardo Cocciante è fermo a quota 3. Ricordo che le Blind Audition finiranno alla quarta puntata, e ciascun coach dovrà avere 16 cantanti.

manuel-forestaIl primo cantante a presentarsi sul palco è Manuel Foresta, 25 anni di Cava de’ Tirreni. Manuel è uno studente di architettura che canta per passione. Giovedì ha cantato “If ain’t got you” di Alicia Keys. Raffaella e Riccardo si girano, e Manuel sceglie la Carrà come sua coach. Qui potete vedere la sua performance.

Mattia Lever, 16 anni dal Trentino, è il secondo cantante. Mattia ha già conosciuto la notorietà vincendo l’edizione 2010 di “Ti lascio una canzone”. Mattia ha cantato “Heaven” di Bryan Adams. Per lui si sono girati tutti i coach, e Raffaella Carrà addirittura gli ha tributato una standing ovation, ma Mattia inaspettatamente ha scelto di unirsi alla squadra di Riccardo Cocciante. Questa è la sua esibizione.

Terza cantante è Samantha Discolpa, 32 anni da Roma. Samantha anche non è un volto nuovo alla TV in quanto ha partecipato a  “Amici” 2002, “Buona Domenica” 2003/2005, “Volami nel cuore” 2009, “La Corrida” 2007 e a Sanremo 2005, come ospite di Anna Tatangelo. Samantha ha cantato “Maledetta primavera” di Loretta Goggi, ma nessuno dei coach si è voltato. Qui trovate l’esibizione di Samantha.

Il concorrente successivo è stato Marco Cantagalli, 21 anni di Roma. Marco studia al DAMS, precisamente indirizzo cinematografico. In puntata ha portato “Candy” di Paolo Nutini. Pelù e Noemi si sono girati entrambi, e alla fine Marco ha scelto il leader dei Litfiba. Guardate qui la sua versione di “Candy”.

Quinta cantante è Marsela Cibukaj, 28 anni. Marsela è nata in Albania, ma ha vissuto in Italia per 20 anni. Lo scorso anno ha partecipato all’edizione rumena di The Voice, arrivando seconda classificata. Alla Blind Audition italiana ha deciso coraggiosamente di portare una canzone di Noemi, “L’amore si odia”, e sarà proprio Noemi a premere il pulsante quando ormai la canzone era quasi finita. Questa è “L’amore si odia” cantata da Marsela.

Veronica-De-SimoneSubito dopo conosciamo Veronica De Simone. Veronica viene da Massa Carrara e ha 23 anni. La ragazza dal caschetto biondo platino e dalle braccia piene di tatuaggi, ha presentato ai coach una sua personalissima versione di “At last” di Etta James, molto diversa da tutte quelle che conosciamo in quanto molto più intima. Anche in questo caso tutti i giudici hanno schiacciato il pulsante “I want you”, ma Veronica ha tolto ogni dubbio concludendo il suo discorso dicendo “La Carrà tutta la vita”, regalando a Raffaella una grande gioia. Questa è la sua emozionante “At Last”.

Daniele Nicolò, 29 anni di Cassino, è il settimo cantante. Il suo sogno è quello di cantare con Giorgia. Giovedì ha cantato “Non me lo so spiegare” di Tiziano Ferro, ma nessuno dei giudici si è girato. Qui trovate la performance Daniele.

CRISTINA-BALESTIEREOttava concorrente è Cristina Balestriere, 35 anni di Ischia. Prima di approdare a The Voice, Cristina ha vissuto a Milano, Londra e New York, per cercare di sfondare nel mondo dello spettacolo con la sua più grande passione, la musica Black. Cristina ha proposto “Right to be wrong” di Joss Stone, e proprio sull’ultima nota Piero Pelù ha schiacciato il pulsante per voltarsi. Potete vedere l’esibizione di Cristina qui.

GIUSEPPE-SCIANNAGiuseppe Scianna, 22 anni di Castagneto Carducci, è il cantante che conosciamo subito dopo. Giuseppe lavora sulle ambulanze come soccorritore, e si diverte con gli amici a cantare nelle serate karaoke. Giuseppe ha cantato per la sua Blind Audition “Hallelujah”, nella versione di Alexandra Burke, vincitrice di X-Factor in Inghilterra. La sua voce graffiante ha lasciato tutti senza fiato, generando una standing ovation generale nello studio. Tutti i coach lo vogliono, e Giuseppe ha scelto di seguire Noemi. Qui potete ammirare la commovente esibizione di Giuseppe.

Decima cantante è Maria Grazia Terranova, 31 anno. Maria Grazia lavora nello studio di un dentista come assistente di poltrona. La canzone che ha proposto giovedì è “E’ l’amore che conta” di Giorgia, ma nessuno dei coach l’ha voluta nella propria squadra. Questa è la sua performance.

Il concorrente successivo è Samuele Spallitta, panettiere di 26 anni di Torino. Samuele ha cantato “Georga on my mind” di Ray Charles, e il primo a girarsi è Cocciante seguito da Pelù. Samuele ha scelto di unirsi in questo viaggio a Riccardo. Qui la sua esibizione.

Dodicesima cantate è Chiara Furfari. Chiara ha 16 anni e viene da Campo Calabro. Chiara ha iniziato a studiare musica con il clarinetto, per poi imparare a suonare pianoforte e chitarra. Proprio suonando la chitarra Chiara ha proposto “Price Tag” di Jessie J, riuscendo a far girare Cocciante e Noemi. Chiara alla fine ha scelto quest ultima. Qui vedete la sua “Price Tag”.

yasmin-kalachYasmin Kalach è la tredicesima cantante in gara. Yasmin ha 22 anni ha origini siriane ed è ipovedente. La canzone che ha scelto per le Blind è “Una ragione in più” di Ornella Vanoni, e con la sua personale versione di questa canzone è riuscita a colpire tutti e 4 i coach. Ma è Pelù a spuntarla. Trovare qui la sua performance.

Jessica-MorlacchiLa quattordicesima cantante è Jessica Morlacchi, 25 anni di Roma. Jessica ha già avuto un passato da cantante di successo, in quanto all’età di 13 anni era la cantante dei Gazzosa che vinsero nel 2001 il Festival di Sanremo sezione giovani con la canzone “Stai con me (forever)”. Tre anni più tardi ha lasciato il gruppo per tornare a fare la gavetta nei piccoli locali. Ora a The Voice si sente pronta per poter ritrovare il successo di un tempo da solista, e soprattutto ad un età più adatta. La canzone che ha cantato è “Oggi sono io” di Alex Britti, e a volerla con lui è il maestro Cocciante. Questa è la sua esibizione.

La quindicesima concorrente è Daniela Facchiano, 21 anni dalla Gran Bretagna. Daniela ha madre inglese e padre italiano, ma nonostante sia nata e cresciuta in Inghilterra, si sente molto legata all’Italia. Daniela ha cantato per la sua Blind Audition un mash-up di “Just the way you are” di Bruno Mars e “Stand by me” di Ben King, ma cantata anche da grandi come John Lennon, i Bon Jovi, gli U2, e Sting e Lady Gaga. Durante l’esibizione però nessuno dei coach si è girato. Questa è la sua performance.

Vito-ArditoSedicesimo cantante è Vito Ardito, 52 anni da Cisterna di Latina. Vito ha sempre voluto fare il cantante, ma i genitori non l’hanno mai appoggiato, così ha iniziato a studiare canto di nascosto. Ora fa l’imbianchino, è sposato e ha una figlia. A The Voice si è presentato con “Tracce di te” di Francesco Renga. Alla fine Vito si è unito al Team Carrà. Qui potete vedere la sua audizione.

Paola Criscione, 18 anni da Vittoria, è la diciassettesima cantante. Paola con il suo look forte, connotato da piercing sul viso e tatuaggi, ha proposto “Bring me to life” degli Evanescence. Si girano sia Pelù che Cocciante, ma Paola sceglie Piero, in quanto più vicino al suo stile musicale. Qui trovate l’audizione di Paola.

La diciottesima cantante in gara è Chiara Luppi. Chiara ha un passato da cantante di musical, campo nel quale ha avuto 2 esperienze importanti: ricoprire il ruolo della nutrice in “Giulietta e Romeo” di Riccardo Cocciante, e quello della perpetua ne “I Promessi Sposi”. La canzone scelta da Chiara è “Amor mio” di Lucio Battisti, una versione che convince tutti i coach tranne Pelù. Cocciante la riconosce e si complimenta con lei, ma a sorpresa Chiara ha scelto Raffaella Carrà per iniziare così un cammino diverso. Trovate qui il video della sua esibizione.

Timothy Cavicchini, 28 anni di Verona, è il diciannovesimo cantante della serata. Timothy è il front man di un gruppo rock che gira l’Italia per esibirsi in piccoli locali. Dimostrando di avere il rock nel sangue, Timothy ha cantato “Sweet Child O’mine” dei Guns ‘n’ Roses. Tutti i coach lo vogliono, ma la scelta di Timothy è la più prevedibile possibile, ovvero quella di unirsi al team Pelù. Qui potete riguardare la sua travolgente performance.

Penultimo cantante è Rocco Ferri, 29 anni di Atri. Rocco ha cantato “Un’overdose d’amore” di Zucchero, ma nessuno dei Coach ha schiacciato il pulsante rosso. Potete vedere Rocco cantare qui.

Antonia-LaganaAntonia Laganà è l’ultima cantante ad esibirsi. Antonia ha 21 anni e ha imparato a suonare il pianoforte da autodidatta. La canzone che ha proposto Giovedì è stata “Notturno” di Mia Martini, e l’unica a voltarsi è stata Noemi. Questo è il video dell’ultima performance sella seconda puntata.

Le squadre si stanno formando piano piano, e siamo a metà della parte del programma dedicata alle Blind Audition. Io vi do appuntamento al prossimo fine settimana per il resoconto della terza puntata di The Voice of Italy, che andrà in onda Giovedì sera alle 21 su Rai2.

Fonte | realityshow.blogosfere.it

Mario Borgia

The Voice of Italy – Puntata 2
0.00(0 votes)

Related post

Comment(0)

Leave a Comment


Get Widget